IL CARNEVALE PALMESE

Edizione 2020


In un tripudio di colori e di suoni, lungo il corso di Palma Campania sfilano le storiche quadriglie di uno dei carnevali più animati e affascinanti d’Italia. Tuttavia, nuvole nere incombono all’orizzonte. E’ sabato 8 febbraio e c’è un primo focolaio di epidemia di Covid SARS 2 in Italia, quello di Codogno. Pochi casi ancora, ma l’ombra scura della pandemia sbarca in Europa e nel nostro paese. Eppure è tanta l’allegria e la varietà dei temi scelti per questa edizione da fare dimenticare il pericolo incombente. Rammentiamo che era appena stato sospeso il carnevale di Venezia e la notizia aveva provocato già un certo shock nel paese. Questa edizione si è comunque tenuta ed il carnevale palmese non si è smentito in quanto a imponenza, bellezza e qualità. Bellissima gente ha sfilato in costumi di tutti i tipi.

Palma Campania attende con impazienza e si prepara per tutto l’anno per questo evento che ricordiamo è di grande complessità, con migliaia di figuranti e con più di centomila spettatori provenienti da tutta la Regione ed oltre.

 

Ricordiamo adesso quale sia la storia e la tradizione molto antica di questo carnevale.

Le “Quadriglie” rappresentano il risultato di una tradizione che affonda le sue radici nel carnevale napoletano del 1600, rappresentando un patrimonio unico ed autentico di arte, spettacolo, teatralità, folklore, amore, passione, tradizione, canto, ballo, coreografie etc. 

La “Quadriglia” è un gruppo folkloristico; ogni quadriglia ha una sua identità, sue tradizioni, tantissimi partecipanti appassionati che si costruiscono strumenti tradizionali (tricche-ballacche, tamburelle, scetavajasse, putipù, acciarini, campanacci etc.) e confezionano i costumi in dipendenza del tema che gli viene assegnato. Sono diretti dal maestro della Quadriglia e accompagnati da una banda musicale che suona strumenti a fiato ed una banda piccola che suona strumenti a percussione. Il maestro della Quadriglia è un figura di eccellenza di ogni gruppo, un vero protagonista del carnevale che con la sua arte mimica teatrale coordina e scandisce i tempi musicali. Con la sua personalissima bacchetta dirige l’esecuzione del Canzoniere all’interno del cerchio. La disposizione a cerchio durante l’esecuzione dei canzonieri ha rappresentato e rappresenta tuttora, un elemento caratterizzante dell’esibizione delle Quadriglia. La folla interagisce e reagisce a quel affascinante linguaggio non verbale con applausi e risate. 

Questa edizione aveva come temi per le quadriglie:

La Russia sta qua…ma ‘o Zar addo sta?

C’era una volta il Principe azzurro

Aizz aizz, accost accost, accort a costa nosta!

Gli studenti dell’isola che non c’è

Monelli pride

Scugnizzi

Fest ‘e festulell

The magic flute

La sirenetta

 

Affidiamo alle immagini molto più eloquenti delle parole la magia di questo carnevale, invitando chi non l’avesse visto a farlo…ne vale assolutamente la pena.

 

 NDA Le notizie storiche e tecniche sono state tratte dalla pagina web ufficiale del carnevale palmese         


select your language

PER CONTATTI usare il form o scrivere a: giovannifilangieri@gmail.com