LIBRI

 

Inseguire i propri sogni infrangendo le regole del cd. buon senso. Claudio si è realizzato allontanando tutto quello che dovrebbe fare felice una persona: un buon lavoro, un conto in banca, una casa, una macchina, una relazione stabile. Ha fatto il percorso inverso. Il suo lavoro di bancario gli andava stretto e così un giorno, dopo avere visto un tramonto dal treno che lo portava da Milano nella sua Piacenza, ha capito che doveva andare. Si è licenziato, ha lasciato la zona di “comfort” data dalle sicurezze per addentrarsi in un territorio oscuro e sconosciuto. E’ partito per un viaggio intorno al mondo di mille giorni, senza prendere aerei con un compagno molto scomodo: il diabete. Un viaggio di tre anni con alti e bassi, che lo ha visto tornare in fretta e furia da Bangkok per stare vicino al padre morente. Ma alla fine si è rimesso in cammino, ripartendo proprio da dove aveva interrotto ed ha realizzato il suo sogno. Come dice lui, questo libro non è un reportage di viaggio e non è nemmeno un libro filosofico, non intende dare lezioni di vita a nessuno. Claudio dice di non credere nei cd viaggi catartici, i viaggi “redenzione”. La sua scelta è stata dettata da una esigenza, un fuoco interiore che forse  da sempre bruciava in profondità. Non è partito per risolvere problemi, ma per guardarsi dentro attraverso gli occhi delle mille e mille persone che ha incontrato sul cammino e per compagno il silenzio dei grandi spazi del mondo. Questo è in definitiva un libro sulla cosa più preziosa che ogni essere vivente ha: il tempo. Nessuno sa quanto, ma non ne abbiamo molto e sprecarlo vuol dire non vivere.  


Se volete fare il "Cammino di Santiago" questo è il libro per voi. Una guida intelligente e scritta per tutti con informazioni dettagliate su tutto il percorso (tipo di fondo stradale, pendenza, tempi medi di percorrenza, rifornimento, alloggi etc.). Oltre ai classici itinerari, ce ne sono alcuni studiati per persone che hanno qualche forma di disabilità, da lieve a grave. Insomma: il Cammino per tutti! 

Gli autori sono:

Pietro Scidurlo, classe 1978, paraplegico dalla nascita. ha effettuato due volte il cammino in Handybike. Da questa esperienza ha maturato idea di scrivere una guida che fosse adatta anche a persone disabili.

Luciano Callegari, un veterano del cammino di Santiago con altre pubblicazioni sul Cammino di Santiago al suo attivo.

 

Il libro edito da "terre di mezzo" potete acquistarlo dalla associazione Free Wheels ONLUS. Lo riceverete in pochi giorni e aiuterete così anche l'associazione ad esistere.

 

https://www.facebook.com/freewheelsonlus/


 

In una delle immersioni nel lago Baikal, il batiscafo Mir, lo stesso del film Titanic, ha scoperto sul fondo un vagone ferroviario che sicuramente fa parte del famoso “Treno blindato con il tesoro degli zar”: Su quel favoloso treno hanno scritto e fantasticato in molti, nella letteratura e nel cinema. Hugo Pratt manda il suo eroe Corto Maltese, alla ricerca del treno blindato con l’oro dello zar insieme a Rasputin. Il regista russo Andrei Kravciuk, con il suo “Admiral” ha spopolato i botteghini dei cinema russi. Per non dimenticare Folco Quilici, che descrive il tragico destino di un aereo affondato con i diari di Mussolini, forse non molto distante dal treno dello zar. La storia era troppo bella per non cedere alla tentazione d’immaginare, sempre sul filo di una rigorosa ricostruzione storica, i retroscena, i personaggi e gli avvenimenti di quei “giorni che sconvolsero il mondo”. L’inarrestabile caduta dello zar, seguita da quella del governo provvisorio, la resistibile ascesa di Lenin, Trotski, Sverdlov, Stalin e di tutti gli uomini che contribuirono a far nascere non solo una rivoluzione, ma un cambiamento storico, senza precedenti. Su questo sfondo si muove il protagonista Vassilij, in una missione segretissima, che ha come scopo la salvezza del suo Paese e quella di una giovane donna di cui è innamorato. Per lei, e per realizzare il suo sogno d’amore, tradirà, ucciderà e rinnegherà il suo passato; muovendosi sulla Transiberiana attraverso tutta la Russia, contro le forze stesse che stanno per forgiare la Storia. (Mario Scotto)

 

Un viaggio onirico nella mente di uno dei più grandi personaggi che abbiano attraversato la storia dell'uomo ed il tempo. Philippus Aureolus Theophrastus Bombastus Von Hohenheim detto Paracelso, in omaggio al grande intellettuale romano Celso, è stato astrologo, alchimista e medico. Ha ostinatamente viaggiato in tutte le terre conosciute per scoprire i segreti della vita e della medicina. Una vita intensa e a tratti romanzesca. La grande abilità letteraria e la sconfinata fantasia dello scrittore Mario Scotto ne hanno creato una autobiografia immaginaria.

Mario Scotto ha la capacità di portare la mente a spasso nei secoli, come avesse scoperto il segreto per viaggiare nel tempo. Leggendo, perché è questo che proverete, avvertirete i profumi delle spezie nei mercati d'oriente, l'odore pungente della salsedine e del legno bagnato delle navi veneziane, sentirete il rumore della tempesta di sabbia che avanza e l'urlo di guerra dei cavalieri mongoli nella steppa. Verrà nella notte e non ti lascerà chiudere il libro finché non l'avrai finito. 

 

Mario Scotto è nato ad Asmara, in Eritrea, da genitori italiani. Ha lavorato a Torino per molti anni come responsabile di alcune multinazionali di produzione di strumentazione industriale. La sua passione per la letteratura gotica e la fantascienza l'ha portato a scrivere numerose recensioni di libri e film sulle più note fanzine degli anni '70. Ha nel tempo pubblicato numerosi libri dedicati ad un'altra sua grande passione, il tango argentino, ed ai suoi viaggi in Provenza per insegnarlo, tra cui le correnti del tempo e una notte di tango a Venezia. Ha pubblicato per la Casa editrice Liberfaber due romanzi di avventura: Verranno nella notte, immaginaria autobiografia di Paracelso, e Baikal

 

 


Questo libro costituisce un unicum nel panorama dei volumi e dei trattati sulla città di Napoli. Nessuno infatti, aveva mai indagato sui rapporti tra la città di Napoli ed il misterioso Ordine cavalleresco, la cui storia mescola leggende ed episodi reali. Laura Miriello, napoletana, ricercatrice, medioevalista e studiosa di discipline esoteriche, non si limita a ripercorrere la storia dei Cavalieri del Tempio, ma ne ricostruisce l'ambientazione napoletana attraverso le sue personali indagini e scoperte. Seguendo le tracce nascoste nelle tantissime chiese e castelli cittadini, segni che nessuno sembrava aver mai notato, traccia una mappatura insolita dei luoghi napoletani frequentati dai Cavalieri del Tempio ed a loro ricollegabili. Alcuni di questi luoghi sono andate perduti con le tante trasformazioni che la città ha subito nei secoli ed è possibile solo immaginarli attraverso le tracce rimaste in documenti, illustrazioni e dipinti. Un libro che ci invita e guida alla scoperta di uno dei tanti aspetti di questa misteriosa e complessa città che è Napoli.

Stamperia del Valentino edizioni 

http://www.stamperiadelvalentino.it/

 

 


I simboli vi condurranno attraverso la storia dei miti,dei riti,e dei misteri dei popoli che colonizzarono la nostra città. Nell'animo dei napoletani rivive l'eco delle radici pagane greche, romane ed egizie; tali radici ispirarono l'arte sacra che dietro le immagini conservò l'antica conoscenza dei misteri iniziatici. L'occhio di Horus di S.Giovanni a Carbonara, i Bafometti di San Domenico Maggiore,i draghi di San Lorenzo Maggiore, le alchimie di Santa Chiara prendono voce in questo libro di Laura Miriello ed hanno ispirato un film documentario sull'esoterismo, "Il labirinto dell'anima", di cui si può vedere sotto il trailer. Un libro ispirato da "reali" ricerche di storia dei miti e di storia dell'esoterismo a Napoli, dove il confine tra il reale e l'immaginario trova conferma nella storia occultata. 

IL TRAILER DEL FILM TRATTO DAL LIBRO


Vi consigliamo questo libro su Napoli che racconta, come dice il titolo, una città meno nota e conosciuta. 101 storie è una guida che vi conduce nelle viscere di Parthenope con il consueto stile leggero e ironico della brava autrice, Agnese Palumbo

 

Potete acquistarlo qui: www.newtoncompton.com/libro/101-storie-su-napoli-che-non-vi-hanno-mai-raccontato

 

AGNESE PALUMBO

Scrittrice, giornalista, si occupa da sempre di Storia delle donne e delle questioni di Genere. Ha collaborato con la Repubblica e il Riformista. Per il teatro ha scritto, con Massimo Piccolo, Sante, Madonne e Malefemmene e Non farlo nel mio nome, storia di una brigantessa. Collabora con la casa di produzione cinematografica MoonOver. Per la Newton Compton ha pubblicato 101 cose da fare a Napoli almeno una volta nella vita, 101 storie su Napoli che non ti hanno mai raccontato e 101 donne che hanno fatto grande Napoli. Coautrice di Misteri segreti e storie insolite di Napoli e “Il giro di Napoli in 501 luoghi con Maurizio Ponticello. 

 


SERGIO SIANO Fotoreporter del quotidiano “Il Mattino”. Ha realizzato numerose mostre e pubblicazioni fotografiche. 

Le foto di Sergio Siano raccolte in questo volume sono un invito a conoscere la città nei suoi aspetti più veri e autentici. I vicoli, i bassi, i volti dei loro abitanti, la storia di un’edicola votiva non sono “colore”, ma l’anima più profonda della città che si tramanda nei secoli. In questo “viaggio” la vita popolare è tutt'una col monumento sgretolato che sorge a due passi, con la misera abitazione nello scorcio di un palazzo nobiliare, con le pietre e con gli uomini che sembrano legati ad un medesimo destino. Ne deriva perciò un libro non solo di splendide immagini, ma anche di racconti. Perché ogni luogo nasconde un’antica memoria, un personaggio, un aneddoto. Sergio Siano ci testimonia anche questo con una penna densa di emozioni che non ha nulla da invidiare all'obiettivo fotografico.

 

Potete acquistarlo qui: http://www.intramoenia.it/libri/vicoli/


Un bellissimo libro di Vincenzo Montella che sembra alludere alla meraviglia con cui spesso i turisti, italiani e non, scoprono Napoli. Si sentono spesso i giro commenti come:"è una città bellissima, affatto sporca e pericolosa come sapevamo" - "Ci hanno sempre parlato di Napoli come una città invivibile, invece l'abbiamo trovata allegra, pulita, sicura"-"ma che razza di città hanno sempre descritto i media, è del tutto diversa". Insomma, tutti finiscono per dire "non sembra Napoli!!!" per come Napoli è sempre stata denigrata e deprezzata nel tempo. Eppure questo libro intelligente non indugia in una volgare autoesaltazione, come sembrerebbe alludere il titolo, ma racconta lo stupore di chi si accorge di come Napoli non solo sia un luogo di sorrepndente ricchezza culturale, storica e naturale, ma offra esperienze umane uniche. Napoli come un immenso teatro a cielo aperto dove la realtà si confonde con la fantasia e la storia si mescola con la leggenda. Leggetelo, merita.

 

Lo trovate su AMAZON.