EX CONSORZIO AGRARIO sa-na-av

TIPOLOGIA: fabbrica componenti elettronici

STATO DEI LUOGHI: discreto

MOTIVO ABBANDONO: crisi produzione

ACCESSO: media difficoltà

TAG: #urbex #urban_exploration #abandoned #essere_altrove #urbex_campania

Chi provenisse da Salerno in direzione Battipaglia, o viceversa, noterà all’altezza dello svincolo per Pontecagnano degli enormi silos gialli con una scritta in blu: “CONSORZIO AGRARIO”. Si tratta di uno degli stabilimenti del Consorzio Agrario di Salerno, Napoli e Avellino che produceva mangimi destinati agli animali da allevamento. Era uno stabilimento dalla alta produttività e redditività che finì per essere travolto dalla crisi della Società controllante FEDER CONSORZI, che a sua volta finì per travolgere il Consorzio Agrario e quindi anche questo stabilimento. La procedura di liquidazione coatta amministrativa è durata più di venti anni con l’avvicendamento di una dozzina di commissari i quali sono riusciti ad affossare un’azienda dal grande potenziale che, a detta di esperti, era salvabile.

Il risultato è un desolante, quanto colorato, relitto industriale che attira Writers, Urbexers e in generale appassionati di fotografia industriale. Quello che attrae maggiormente lo sguardo sono i silos giallo acceso dei cereali destinati alla produzione del mangime. Ma tutta l’azienda è un susseguirsi di spunti fotografici: dalla zona produttiva a quella degli uffici, con una serie di scale scarnificate le quali creano delle ambientazioni che sembrano uscite da un quadro di Escher.

L’unico abitante di questa sorta di città post- atomica è un immigrato con il suo compagno, un malandato cagnolino randagio. Vi verrà incontro a vedere se siete una minaccia per lui, ma non chiederà nulla; vi pregherà solo di non dire nulla di lui. Chi andasse lì a fotografare o esplorare farebbe una bella cosa se gli portasse qualche indumento, del cibo, una coperta e, perché no, qualche birra di consolazione… non se la passa benissimo lì dentro. 

 

L'esplorazione è stata fatta per un tempo davvero breve, nel rispetto dei luoghi e degli eventuali cartelli di divieto presenti. Nessuna intrusione in luoghi protetti da chiusure, barriere, cancelli o in presenza di divieti è stata fatta. Nulla è stato toccato e/o prelevato. 

 

IL PRESENTE ARTICOLO NON COSTITUISCE IN NESSUN MODO UN INVITO O UN INCORAGGIAMENTO ALL'ESPLORAZIONE. I LUOGHI SONO FATISCENTI E PERICOLOSI. CHI LO FACESSE, SE NE ASSUME OGNI CONSAPEVOLE RISCHIO. AD OGNI BUON CONTO RICORDATE SEMPRE LA REGOLA "LEAVE ONLY FOOTPRINTS AND TAKE ONLY PHOTOS", LASCIATE SOLO IMPRONTE E NON PRENDETE NULLA SE NON IMMAGINI.


 

CONDIVIDI SU

select your language

PER CONTATTI usare il form o scrivere a: giovannifilangieri@gmail.com